ARTISTI 2019 - Apiario d'Autore

Vai ai contenuti
ARTISTI
2019 - 2020
Tema
Argomento di questo Primo Apiario d'Autore è stato il "Colore".
Ogni artista ha realizzato il frontale utilizzando ed interpretando il colore con il proprio estro artistico,
Inoltre questo tema è derivato dalla scelta di celebrare il centenario di un movimento storico artistico importante nato nel 1919 il Bauhaus.
E' stata una scuola di architettura, arte e design che operò in Germania dal 1919 al 1933 e rappresentò anche il punto di riferimento fondamentale per tutti i movimenti d'innovazione nel campo del design e dell'architettura legati al razionalismo e al funzionalismo, facenti parte del cosiddetto movimento moderno. I suoi insegnanti, appartenenti a diverse nazionalità, furono figure di primo piano della cultura europea e l'esperienza didattica della scuola influirà profondamente sull'insegnamento artistico e tecnico fino ad oggi. Il Bauhaus è stato un momento cruciale nel dibattito novecentesco del rapporto tra tecnologia e cultura.


100 Jahre Bauhaus
Sono passati cent’anni esatti da quando Walter Gropius fondò nel 1919  a Weimar lo Staatliches Bauhaus.
Uno dei primi maestri che Gropius associa al progetto è il pittore e teorico, Johannes Itten,
Per commemorare questo evento e visto che il tema del PRIMO "Apiario d'Autore" 2019/2020 è il colore, ho voluto dare importanza a questa opera: "Sfera di colore in 7 valori di luce e 12 toni, autore: Johannes Itten".



Breve storia
Itten sviluppò il celebre corso preliminare Bauhaus e fu una grande influenza durante i primi anni. Lasciò il Bauhaus dopo disaccordi e fondò la scuola Itten a Berlino. Tra il 1904 e il 1906, Johannes Itten frequentò un corso di insegnamento a Hofwil vicino a Berna. Ha lavorato come insegnante di scuola elementare dal 1908 al 1909. Nello stesso anno, si iscrisse all'École des Beaux-Arts di Ginevra e vi studiò fino al 1910. Fino al 1912, Itten completò un altro diploma in scienze naturali e matematica all'Università di Berna e ha conseguito il diploma di insegnante di scuola secondaria. Nei due anni seguenti studiò all'Accademia di Stoccarda e divenne membro dello studio per studenti universitari di Adolf Hölzel. Nel 1916, una prima mostra personale dedicata all'opera di Itten fu organizzata da Herwarth Walden nella sua galleria Der Sturm a Berlino. Nello stesso anno, Itten si trasferì a Vienna e vi aprì zuna scuola d'arte privata. Nell'ottobre del 1919, Itten fu nominato come uno dei primi maestri allo Staatliches Bauhaus di Weimar da Walter Gropius. Fino al 1922-1923, era sia direttore del corso preliminare che aveva sviluppato in modo indipendente per il semestre introduttivo sia padrone della forma di tutti i seminari ad eccezione dei laboratori di ceramica, rilegatura e stampa. Itten ha dato un contributo significativo al Bauhaus promuovendo il culto di Mazdaznan, che abbraccia religioni e filosofie. Dopo differenze interne con Walter Gropius, Itten lasciò il Bauhaus nel marzo del 1923.
Artisti
Johannes Itten
Svizzera 1888 - 1967

“Come una parola soltanto in rapporto ad altre parole ha un senso preciso, così i singoli colori raggiungono la propria espressione univoca ed il proprio significato preciso soltanto in relazione ad altri colori”.
Johannes Itten

Patty Hava

Vive e lavora a Sydney, in Australia. È interior designer e direttore di Hava studio, uno studio di design boutique specializzato nella creazione di ambienti interni e gli oggetti al loro interno.



CreVi - Vittoria
Creazioni di Vittoria

Vive sul lago d’Orta ma i suoi  personaggi: Kivi , gallo di Toscana , Barbiglio Querzel e molto altri simpatici personaggi stanno facendo il giro del mondo. Bambina che secondo il linguaggio medico la nostra piccola artista soffre di disturbi dello spettro autistico, ma i colori e i tratti dentro di lei sono sempre in armonia.



Emmanuela Cagnola

Vive sul lago d’Orta ma di origine Ugandese venne adottata dalla famiglia Cagnola di Pettenasco. La pittrice senza braccia che sogna di diventare stilista: «Dipingo con il cuore e uso le mani di Dio» . E’ una sfida continua la vita di Emanuela.


Arnaboldi & Ammaturo

Mario Antonio Arnaboldi & Laura Francesca Ammaturo, Architetti di fama internazionale. Si occupano di architettura e design.



Pietro Fachini

Laureato in illustrazione e grafica presso l'Istituto Europeo di Design. Lavora freelance realizzando illustrazioni. Ha conosciuto il pittore Maurizio Bottoni con il quale ha instaurato rapporti sempre più stretti e frequentando il suo studio divenendo così suo allievo.


Piervito De Carlo

Laureato all'ISIA di Urbino in comunicazione visiva. Vive ed opera tra Bari e Milano come graphic designer, specializzato in branding e sistemi d’identità. Disegna con passione e dipendenza.


Andrea Legnaioli

Nasce e cresce tra due laghi. Il suo lavoro è una contaminazione continua di musica, cinema e arte. La sua formazione, divisa tra Accademia di Belle Arti e Arteterapia, l'ha portato a creare il progetto "Mr.Beard & Lady Mermaid".


Valerio Cancellier
Tatuatore di Pavia.

“Il tatuaggio è un profondo atto d'amore nei propri confronti, il tatuaggio appartiene a chi lo porta e mai al tatuatore!
Il tatuaggio non è arte”  


Valerio Tedeschi

Risiede e lavora a Mergozzo sul Lago Maggiore. La sua é una sperimentazione in grado di condurre le linee di unicitá della grande tradizione plastica in un aperto confronto con le mutevoli istanze linguistiche internazionali.


Maria Karelina

Pittrice professionista classe 1983, laureata all'accademia di belle arti di San Pietroburgo e membro dell'unione artisti russi. Le sue opere sono legate alla tradizione del realismo
classico russo.      


Carlo Bacci

scultore, pittore, illustratore , che vive e lavora a Tellaro, in Liguria, uno dei Borghi più belli d’Italia.



Daniele Poli

Architetto e velista, vive e lavora sulle sponde del Lago d’Orta. Temi ricorrenti dei suoi progetti architettonici sono l’inserimento ambientale ed il risparmio energetico. Nel design dell’oggetto spazia tra progetti di arredi, lampade ed accessori bagno.


Osvaldo Moi

Membro commissione artistica della Società Promotrice delle Belle Arti di Torino. È scultore e pittore.
Le sue opere raffinate, ironiche e geniali, sono realizzate privilegiando il bronzo e i legni pregiati. La sua estetica è stata definita dalla critica “dinamismo esistenziale”.


Giovanna Giachetti

Vive e lavora tra Milano e Cuorgnè. Formazione Accademia Albertina di Belle Arti di Torino scultura.  La critica: “intense ma rarefatte le memorie di un’Africa lontana e archetipa, che per l’artista resta un’ imprescindibile riferimento poetico e culturale”.


CREATO DA iMR 2019

INDIRIZZO
via G. Isotta 8,
28887 Agrano
(VB)
TELEFONO
+39 338 8020 878

EMAIL: info@apiarioautore.it
Torna ai contenuti